Statuto

L’Associazione Accademica Malattie Ambientali in onore del Prof. Giuseppe Genovesi intende operare nel/i settore/i sociale e sanitario svolgendo le seguenti attività di utilità sociale:

  •  provvedere alla promozione ed al sostegno finanziario della ricerca scientifica volta al riconoscimento, alla cura ed alla riduzione delle Patologie ambientali, siano esse già riconosciute o in via di riconoscimento sul territorio nazionale quali, MCS, Fibromialgia, Elettro sensibilità, ecc., nei suoi aspetti di laboratorio e clinici;
  • promuovere il finanziamento di validi progetti di ricerca e attività di formazione o borse di studio destinate alla preparazione di equipe mediche sul territorio nazionale volte dedicate alle patologie ambientali;
  • sensibilizzare l’opinione pubblica attraverso l’informazione, la prevenzione, la divulgazione dei risultati ottenuti dalla ricerca scientifica e dalle terapie sviluppate tra ricercatori italiani e stranieri;
  • organizzare e promuovere Convegni e attivazione di mezzi di comunicazione multimediali ed attività editoriale dedicati alla diffusione e alla condivisione della conoscenza sulle patologie ambientali;
  • promuovere e organizzare l’assistenza al malato affetto da Patologie ambientali, da Patologie ambientali ricorrendo allo sviluppo di terapie personalizzate ed ai suoi famigliari attraverso il network del secondo parere e fornendo eventualmente anche il supporto medico legale;
  • promuovere un pannello di esami diagnostici genetici e di laboratorio che risultino significativi ai fini della identificazione della malattia sotto il profilo medico-lavorativo e più generalmente eziopatogenetico;
  • promuovere ed organizzare le terapie e lo sviluppo di terapie personalizzate per la riduzione delle patologie ambientali;
  • promuovere ed organizzare strategie igienico sanitarie efficaci a sanitizzare l’ambiente e ridurne i relativi rischi, servendosi a questo scopo anche dell’opera prestata da soci volontari ed attivare campagne politiche per attivare iniziative sociali di tutela ambientale;
  • promuovere ed organizzare, pertanto, lo sviluppo della ricerca sulle patologie ambientali, anche attraverso iniziative e manifestazioni e servendosi a questo scopo anche dell’opera prestata volontariamente dai propri soci;
  • diffondere principalmente tra i propri associati, la conoscenza delle attività di studio e di ricerca che vengono svolte in campo nazionale ed internazionale, svolgendo ogni attività idonea a far conoscere i problemi connessi allo studio, alla cura e alla prevenzione di queste patologie, nonché i risultati ed il progresso della ricerca, anche mediante l’edizione e la diffusione di pubblicazioni periodiche;
  • collaborare a livello nazionale ed internazionale con le Autorità, con i centri universitari e ospedalieri e con le istituzioni competenti nella gestione, nell’organizzazione e nel miglioramento dei servizi, strutture, attrezzature, sia dell’assistenza sanitaria che di quella sociale in favore dei malati affetti da patologie ambientali e delle loro famiglie.

L’Associazione, inoltre, potrà svolgere attività accessorie che si considerano integrative e funzionali allo sviluppo dell’attività istituzionale. È riconosciuta la possibilità di dare la propria adesione e/o affiliazione, con delibera del Consiglio Direttivo a quelle istituzioni a carattere scientifico o culturale, associazioni, federazioni ed enti riconosciuti e non, con finalità analoghe alle proprie, che possono favorire il proseguimento dei fini sociali coerentemente con l’associazione stessa, nonché attuare forme di collaborazione, anche mediante stipula di accordi e/o convenzioni, con enti pubblici o privati, gruppi o associazioni.